Mercoledì, 11 Maggio 2016 15:47

Cosa succede quando suona l’allarme?

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)
Allarme collegato alla Centrale Operativa Allarme collegato alla Centrale Operativa Dome

Non tutti sanno che cosa accade nel momento in cui un impianto antintrusione ben installato entra in azione attraverso la segnalazione d’allarme.
Gli impianti antintrusione infatti non sono di per sé in grado di bloccare un ladro, ma devono essere in grado di rilevare l’effrazione e di trasmettere un’appropriata segnalazione di allarme agli organi di pronto intervento
Le segnalazioni possono essere acustiche e ottiche, basate su sirene e lampeggiatori, ma queste non rappresentano uno strumento completamente efficace perché potrebbero essere anche ignorate, ad esempio dal vicinato. 
Ben più sicura è invece l’adozione di sistemi via rete telefonica o tramite ponti radio, che trasmettono su specifiche frequenze assegnate agli istituti di vigilanza.
Tra i dispositivi di inoltro dell'allarme, i selezionatori telefonici (via filo o via GSM), permettono di inviare un messaggio vocale o digitale alla sala operativa di un istituto di vigilanza privata, attiva 24 ore su 24, oppure alla sala operativa della locale questura, oltre che ad altri nominativi da voi prescelti. 
Il collegamento alla Questura locale è gratuito; occorre però considerare che le pattuglie di pronto intervento delle forze dell'ordine potrebbero avere altre priorità, e un tempestivo intervento non sempre può essere garantito. Il collegamento alla sala operativa di un istituto di vigilanza privato, invece, avviene tramite contratti che garantiscono il pronto intervento e offrono la possibilità di usufruire di servizi personalizzati.

 CONTATTACI SUBITO

Letto 3738 volte Ultima modifica il Lunedì, 02 Gennaio 2017 16:13