Bonus Fiscale

La Legge di Bilancio 20191 ha prorogato il bonus fiscale per le ristrutturazioni edilizie, sempre con raddoppio da 48.000 a 96.000 euro dell’ammontare complessivo delle spese detraibili per unità immobiliare, nella misura del 50% per le spese sostenute dal 26 giugno 2012 fino al 31.12.2019.
Dopo il 31 dicembre 2019, e salve ulteriori proroghe, il bonus potrà continuare ad essere fruito nella misura prevista “a regime” del 36% ed entro un limite massimo di spese detraibili di 48.000€ per unità immobiliare. 

Rimangono invariate le condizioni per poter beneficiare del bonus. Ricordiamo quindi che lo stesso opera sotto forma di detrazione dall’IRPEF (Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche) delle spese sostenute per interventi di ristrutturazione delle abitazioni e delle parti comuni negli edifici residenziali.

CONTATTACI SUBITO

Si tratta di una novità di grande interesse per i sistemi di sicurezza, considerato che la legge6 agevola espressamente gli interventi sugli immobili residenziali “relativi all'adozione di misure finalizzate a prevenire il rischio del compimento di atti illeciti da parte di terzi”. In particolare, in base alle indicazioni dell’Agenzia delle Entrate sono agevolabili:

Sulle singole unità abitative
- Allarme/sistemi antifurto (finestre esterne: installazione, sostituzione dell’impianto o riparazione con innovazioni; apparecchi rilevatori di prevenzione antifurto e relative centraline; fotocamere o cineprese collegate con centri di vigilanza privati)

Sulle parti condominiali
- Allarme (riparazione senza innovazioni dell’impianto o riparazione con sostituzione di alcuni elementi)

CHI PUÒ USUFRUIRE DELLA DETRAZIONE
Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti assoggettati all’Irpef. In particolare, l’agevolazione spetta non soli ai proprietari, ma anche ai titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie) ed agli inquilini di un immobile.

SPESE DETRAIBILI
Oltre alle spese necessarie per l’esecuzione dei lavori, ai fini della detrazione è possibile considerare anche:
- le spese per la progettazione e le altre prestazioni professionali connesse
- le spese per l’acquisto dei materiali
- il compenso corrisposto per la relazione di conformità dei lavori alle leggi vigenti
- l’imposta sul valore aggiunto

SCOPRI GLI ALLEGATI COMPLETI

- BONUS FISCALE PER LE RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E IMPIANTI ELETTRICI (COMPRESI SISTEMI DI SICUREZZA)

- BONUS FISCALE PER RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE E SISTEMI DI SICUREZZA

Ultima modifica il Venerdì, 11 Gennaio 2019 11:18
Altro in questa categoria: IVA agevolata al 10% »